Come scegliere il guinzaglio migliore per il nostro cane

Il guinzaglio è un accessorio fondamentale per il nostro cane: è necessario, quindi, scegliere quello più adatto tra numerosi modelli disponibili. In commercio vi sono guinzagli realizzati con vari materiali, tra cui il nylon, il cuoio e la corda, tutti dotati dei propri vantaggi e svantaggi. Simili articoli possono essere anche a catena, sconsigliati però per i cani grandi in quanto potrebbero facilmente sfuggire alla presa di chi li impugna. Uno dei fattori che influenzano la selezione del tipo di guinzaglio, del resto, è rappresentato proprio dalle dimensioni del cane: se il nostro fedele amico a quattro zampe è di grossa taglia, infatti, l'ideale è un guinzaglio in nylon o in cuoio, dalla superficie liscia per evitare abrasioni alla mano. Per i cani piccoli vi è una libertà di scelta più ampia, ma in ogni caso si suggerisce di adoperare modelli resistenti, non ruvidi e, soprattutto, comodi. I guinzagli dotati di punte o di strass possono risultare esteticamente gradevoli ma, nel momento della passeggiata con il cane, si rivelano molto meno pratici di quelli uniformi.

Se si desidera acquistare un guinzaglio per cani, quindi, i criteri da rispettare sono i seguenti:
1. Il comfort, poiché la passeggiata deve essere piacevole sia per il cane sia per il padrone. Per questo motivo è essenziale evitare modelli ingombranti e pesanti.
2. La lunghezza, la quale deve essere di almeno 120 centimetri ma non deve superare i 150. È indispensabile che il cane si senta libero di esplorare nuovi territori, percepire odori, conoscere i dintorni, senza correre alcun tipo di pericolo.
3. Il diametro, che non deve essere troppo largo, in quanto in questo caso il guinzaglio potrebbe far male alla mano, ma nemmeno troppo stretto, situazione in cui potrebbe sfuggire alla presa.
4. L'esteticità è un fattore secondario: come già accennato in precedenza, un guinzaglio eccessivamente adornato quasi sicuramente risulterebbe scomodo da usare. I modelli classici in nylon, in corda e in cuoio, inoltre, sono eleganti nella loro semplicità e possono essere agevolmente applicati a un collare o a una pettorina.

Un particolare tipo di guinzaglio è quello avvolgibile. Si tratta di un accessorio davvero maneggevole, funzionale e sicuro, a condizione che si rispettino alcune regole: una di queste consiste nel non legare il suddetto guinzaglio a strutture fisse, in quanto il sistema frenante potrebbe recare danni al nostro cane qualora decida di fare una corsa. In aggiunta, è essenziale non aprire il guscio che contiene il nastro e non avvolgere il guinzaglio intorno al collo del cane, azione del tutto pericolosa per la sua incolumità. Seguendo queste poche norme è possibile godere di molteplici vantaggi, poiché questa tipologia di guinzaglio consente un'enorme libertà di movimento e un elevato controllo sulle azioni dei nostri fedeli amici e assicura, in più, una notevole resistenza.

Molto apprezzati, inoltre, sono i cosiddetti guinzagli riflettenti, ottimi per le passeggiate notturne in luoghi trafficati. Anche in questo caso sono disponibili modelli per cani piccoli e grandi, in modo da garantire visibilità in ogni circostanza. Il materiale catarifrangente con cui tali guinzagli sono realizzati rappresenta una soluzione innovativa e sicura e permette ai nostri cani di avventurarsi lungo le strade, anche nelle ore buie, senza alcun rischio.

Tornando ai guinzagli per cani più semplici e classici, bisogna precisare che ogni materiale offre i propri peculiari vantaggi. Il nylon, la corda e il cuoio hanno in comune una straordinaria resistenza, a condizione che il cane non prenda l'abitudine di mordere il guinzaglio, indebolendolo e logorandolo. In genere, i modelli in corda sono più economici, mentre quelli in cuoio e nylon sono più facili da lavare e contraddistinti da una maggiore bellezza esteriore. Alcuni preferiscono un guinzaglio in metallo, certamente solido e lucente, ma di più difficile manutenzione e più complicato da reggere. Per i cani di piccola taglia, comunque, i guinzagli a catena costituiscono una buona scelta. Gli accessori in questione possono essere anche in tessuto, meno durevoli e robusti ma disponibili in vari colori, da quelli pastello a quelli più vivaci. La selezione del guinzaglio perfetto, in sintesi, deve essere condizionata da elementi quali la taglia del cane, la disponibilità economica, ma anche il temperamento del nostro amico a quattro zampe: per i cani più irruenti il materiale scelto deve essere necessariamente più resistente. Meritano di essere menzionati, a questo proposito, i guinzagli "ammortizzatori", la soluzione ottimale per un cane che tende a strattonare e trascinare il padrone. Ovviamente in una simile situazione, oltre a comprare un guinzaglio opportuno, è fondamentale educare al meglio il proprio fedele amico con pazienza e determinazione, in modo che con il passare del tempo perda questa abitudine pericolosa per se stesso e per chi lo accompagna.

I cani adorano andare in giro, familiarizzare con l'ambiente e con i propri simili, perlustrare i marciapiedi e i giardini: con il guinzaglio adatto, questi attimi diventeranno ancora più gradevoli e divertenti.

Contenuti in Tema