Dermatite nel cane : cause sintomi e cure

 La dermatite nel cane è un inconveniente che può verificarsi con una certa frequenza. Il nostro caro amico a quattro zampe ha spesso a che fare con una situazione così poco piacevole e bisogna fare in modo che possa sentirsi al meglio in maniera rapida.

Questa autentica patologia può manifestarsi tramite sensazioni di profondo prurito o irritazione, fino a culminare in arrossamenti e croste piuttosto vistosi. Di seguito, ecco tutto ciò che bisogna sapere riguardo alla dermatite nel cane, con la prospettiva di coglierne al volo i sintomi e di trovare le cure adatti.

Quali sono i sintomi principali della dermatite nel cane

Come già accennato nelle righe precedenti, la dermatite nel cane è una malattia che può presentarsi in diverse modalità, tutte da tenere sotto controllo con la massima attenzione. Il sintomo più lampante è senz'altro rappresentato dal classico prurito. Una sensazione del genere porta ogni cane ad iniziare a leccarsi a grattarsi senza sosta nel punto di maggiore sensibilità, fino a quando non inizia a sentirsi più sollevato. Nella maggior parte delle circostanze, il prurito colpisce in corrispondenza delle zampe, delle orecchie e dell'addome. A poco a poco, le aree interessate possono tendere ad arrossarsi in maniera piuttosto evidente, oltre ad essere soggette alla possibile emersione di pericolose vescicole. Massima attenzione va attribuita anche alla possibile perdita di pelo e all'eventuale insorgere di ferite, con qualche traccia di sangue e persino ulcera e piaga della cute. Si può benissimo comprendere quanto una simile situazione vada monitorata passo dopo passo per evitare qualsiasi inconveniente di un certo rilievo.

Perché un cane è soggetto a dermatite

Sono davvero numerose le cause della dermatite per ogni creatura a quattro zampe. Ciascun caso va tenuto d'occhio per fare in modo che resti circoscritto. Ecco le situazioni più frequenti in questo senso.

  • Gli insetti sono in grado di diffondere sostanze che causano infiammazione, e quindi prurito.
  • Lo stesso discorso riguardante gli insetti è valido anche per ciò che concerne i parassiti in generale.
  • Le repellenze alimentari, che si trattino di allergie o intolleranze, possono a loro volta dare vita alla dermatite del cane, anche insieme a sintomi ulteriori come diarrea e vomito.
  • Le disfunzioni ormonali possono provocare, oltre alla dermatite, anche una possibile alopecia.
  • Lo stress e l'ansia sono due altre eventuali cause della dermatite nel cane. In determinate circostanze, l'animale può iniziare a leccarsi in determinati punti e dare vita al sintomo classico.
  • La vicinanza a sostanze irritanti naturali e sintetiche può a sua volta generale la dermatite.
  • L'esposizione ad elementi dispersi nell'aria è in grado di generare reazioni particolari da parte del sistema immunitario, e quindi seri problemi alla pelle.
Quali sono le differenze tra dermatite atopica e allergica

A questo punto, bisogna fare una distinzione tra dermatite atopica e allergica. La dermatite atopica viene generata da un'allergia stagionale, ambientale o alimentare e può nascere nel cane in età precoce. I suoi sintomi caratteristici, oltre al prurito, sono gli starnuti e la congiuntivite. È perlopiù ereditaria e viene rilevata in aree ben precise o nell'interno corpo dell'animale, con leccamenti, pruriti alle ascelle, all'addome e all'orecchie e irritazioni in corrispondenza del muso. Se la situazione degenera, il prurito può tramutarsi in arrossamento, alopecia, infezione delle orecchie, fino a diventare una dermatite cronica. Per quanto riguarda la dermatite allergica, quest'ultima viene provocata direttamente da parassiti, che coincidono con insetti fastidiosi come pulci e zecche. Tali animali mordono il cane e immettono tracce di saliva che infiammano la sua pelle, che è poi soggetta ad arrossamenti, perdite di pelo ed eritemi. Sono pericolosi anche i funghi e i disturbi ormonali, così come un'elevata sensibilità al cibo può generare un notevole fastidio.

Come curare la dermatite nel cane

Per curare la dermatite nel cane, bastano pochi e semplici accorgimenti essenziali. Bisogna avviare una terapia che sia proporzionata rispetto alla situazione del cane che è alle prese con determinati problemi. La prima operazione da compiere in ogni caso è quella di chiedere aiuto al veterinario, l'unica figura capace di effettuare una rapida diagnosi mediante appositi test e analisi del sangue. Una terapia di questo tipo deve essere portata avanti per l'intera esistenza del cane, dato che la dermatite atopica non ha alcuna cura definitiva. Se un cane ha a che fare con una dermatite da allergia, bisogna proteggerlo da agenti allergici, prestando attenzione a come si alimenta su base quotidiana. Al tempo stesso, va difeso al meglio da possibili parassiti e bisogna somministrargli varie medicine, ovviamente sempre stabilite dal veterinario. È sufficiente un singolo insetto per provocare danni non di poco conto ad ogni cane. Un antinfiammatorio può essere sufficiente per fare in modo che il cane smetta di leccare le parti irritate e di grattarsi. Massima attenzione va prestata alle medicine con cortisone, che possono andare bene solo per un arco di tempo limitato perché potrebbero causare ulteriori problemi. Infine, possono andare bene anche antibiotici e antimicotici in caso di infezioni batteriche di una certa entità.

Contenuti in Tema